"Per Aspera ad Astra" acquerello su carta arches cm 30 x 30 - 2017
"Per Aspera ad Astra" acquerello su carta arches cm 30 x 30 - 2017

Poi, il riverbero del sole estivo mi conduce fra i rami del bosco che si fa più vaporoso e facile ad inaspettati incontri al calar della sera. Un cervo appare nella sua maestosità e un ricordo mi affiora, mentre il cuore si riempie di questo dono inaspettato. Tempo fa ne parlavo con un amico a me molto caro, a proposito delle difficoltà del nostro lavoro di artisti.” Per aspera ad astra” dunque è il titolo che ho voluto dare a questo acquerello. E’ un fermo immagine ma anche un monito perché non ci sono scorciatoie e solo attraverso gli ostacoli si può aspirare a qualcosa di più alto, sino alle stelle.

 

 

La gioia di scrivere di Wisława Szymborska

 

 

AL CERVO BIANCO INCONTRATO (14 dicembre 1999)
Cercandoti negli occhi ,
rimango in silenzio!
Silenzio di domande aperte nel futuro abbracciato,
camminate insieme, nel raccontarci i sogni vissuti la notte del dormiente!
Alzate mattutine,
per assaporare il tuo risveglio incantante.
Domande aperte,
cantate verso il creato nascente,
c'è calore di fuoco amico avvolgente, in danza amorosa.
Cervo bianco e maestoso del bosco incontrato,
ti ho scorto quella mattina,
mentre ti rinfrescavi il palato nel torrente della conoscenza;
mi hai incantato con la luce del tuo cuore battente,
mi hai preso per mano e portato nel tuo bosco.
Ora non ho più paura del buio ,
non ho più paura del battere forte di quei tamburi in lontananza;
mi hai preso per mano e mi hai dato da bere quel sorso da te gustato nel torrente, in quella mattina d'alba appena ridestata!
Voce amorosa, accarezza i nostri corpi rinati nel sorgere del sole,
occhi interni aperti al miracolo d'amore creato!