Curriculum discorsivo

Marina Legovini è nata a Monfalcone (Gorizia) nel 1959.

Si diploma all'Istituto Statale d'Arte Max Fabiani di Gorizia nel 1978 e fonda la Cooperativa di Ceramica "La Felce".

Dal 1984 frequenta e lavora presso la Scuola Internazionale di Grafica a Venezia. Partecipa a mostre internazionali a Roma, Parigi, San Paolo del Brasile. 

Nel 1989 apre la bottega d'arte "Creattività" ed entra a far parte del Consorzio Regionale per la valorizzazione dell'artigianato artistico del Friuli Venezia Giulia nel mondo. Con l'opera "Melusina" selezionata dall'architetto Ugo la Pietra si qualifica al Concorso Internazionale "L'Oggetto Neoeclettico" Verona "Abitare il Tempo" 1993. Collabora a Milano con l'architetto Ugo la Pietra per il progetto "Miramare". Dal 2000 si dedica alle mostre a tema e dal 2011 è presidente dell'Associazione Culturale "La Corte dell'Arte-Spazio Alba Gurtner dove coordina gli eventi culturali, corsi d'arte, la consulenza tecnica per artisti e l'ormai consolidata collaborazione con il Liceo Artistico Max Fabiani per i quali organizza concorsi interni con la finalità di valorizzarne i talenti e le capacità creative.

La tecnica si fa, non è nulla d'inventato, di personale, è il lavoro che Marina Legovini ha sempre svolto per cultura pratico-operativa nella decorazione d'interni, manipolando chili d'argilla, incidendo lastre di rame e dipingendo pareti per illudere lo sguardo. Di queste operazioni manuali  la pittura di oggi reca le tracce nel gesto parsimonioso del segno, nelle impronte evidenti della materia-colore plasmata sui volti delle figure. Non nega il suo passato ma lo conserva gelosamente come memoria storica di un suo viaggio nel mondo di fare arte che le appartiene. Nelle sue opere appaiono volumetriche figure come sospese od immerse nella sostanza rarefatta delle velature colorate dell'immagine sempre labile ed indefinita. Il tono d'insieme è determinato da un contesto di accordi e dissonanze, note calde e fredde, poi ci si avvede che la trama lasci trasparire profondità, strati e veli più interni, nel discorso sottile quasi sacrale per  luso del bianco. Soggeti, oggetti del desiderio inappagabile, tensione erotica verso l'irraggiungibile. Partecipa attivamente a workshop e concorsi d'arte, dove la sua opera viene selezionata e pubblicata al "Premio Ora" 2011 e 2012.

Dal 2012 è presidente dell'Associazione Culturale "La Corte dell'Arte - Spazio Alba Gurtner" di Gorizia. www.lacortedellarte-sag.com.

2009 Solo show fra arte e artigianato, antologica Auditorium San Rocco Grado 26 settembre

2010 "Donne che Danno" solo show Auditorium San Rocco Grado 26 settembre

"Chiaro Scuro" solo show Galleria La Fortezza Gradisca d'Isonzo.

2011 " L'Arcano sottile"solo show al Museo. della Civiltà Contadina di Farra d'Isonzo

2012 Orbite Mutanti, festival di arte e poesia Tarcento 29 settembre- 28 ottobre

2013 "Cinque tre-Tre cinque solo show Biblioteca Statale Isontina

Simposio Internazionale a Medana Slovenia

2016 "Al fine lo spirito fa quello che vuole" artisti in dialogo Ass. Culturale Prologo Gorizia.

"Dipingere l'essenza del Luogo" Galleria Leg Antiqua di Gorizia.

"La Poetica del Viandante" collettiva Museo del Territorio Cormons

2017 " Fra cielo e terra" solo show Galleria Leg Antiqua di Grado.

Premio per opera su carta Extempore Pirano Obalne Galerije.

"Fuori Rotta" Amaci collettiva Ass. Culturale Prologo Gorizia.

Autunno da sfogliare solo show Rassegna ronchese fra arte musica e poesia.

"Vento d'Autunno" solo show Galleria Leg Antiqua di Gorizia.

Finalista Concorso Internazionale per l'acquerello Galleria Esdè Cagliari 

Biennale Donna Magazino 26 Trieste

Finalista al Concorso per l'acquerello Galleria Esdè.